Consulenza

Famiglia di prodotti Multilift II – la colonna telescopica elettrica ideale per ogni applicazione

A seconda dell'applicazione la colonna telescopica Multilft II è disponibile in diverse versioni

Forma piatta – prestazioni eccezionali: la colonna telescopica elettrica Multilift II (dx.) e la sua variante Multilift II telescope (sx.)

Forma piatta – prestazioni eccezionali: la colonna telescopica elettrica Multilift II (dx.) e la sua variante Multilift II telescope (sx.)

Multilift II telescope – esclusivo rapporto corsa/altezza di installazione

Con la variante più estendibile di Multilift II, il Multilift II telescope, RK Rose+Krieger ha risposto alle crescenti esigenze dei clienti con sistemi di tavoli a due gambe. La nuova colonna telescopica a tre parti è conforme allo standard ergonomico per i tavoli da lavoro (DIN EN 527-1:2011) ed è contraddistinta da un rapporto corsa-altezza di installazione ottimale: la misura di installazione è di solo 560 mm in posizione retratta. La corsa massima è pari a 650 mm con una forza di trazione fino a 3000 N ad azionamento. Attualmente, questa forma costruttiva è unica sul mercato. I 1.210 millimetri raggiungibili in posizione estesa rispettano le norme applicabili in merito all'ergonomia della postazione di lavoro in numerose applicazioni, dalle postazioni di montaggio, ai dispositivi, sistemi di gestione ecc. La copertura dei profilati importante per la stabilità è calcolata perfettamente nonostante la lunghezza della corsa e consente elevati momenti flettenti sia nel contesto statico che dinamico.
Specialmente nella tecnologia dei media le colonne telescopiche vengono spesso utilizzate in applicazioni sopra testa

Specialmente nella tecnologia dei media le colonne telescopiche vengono spesso utilizzate in applicazioni sopra testa

Hubsäule Multilift II safety – sopra la testa

Con Multilift II safety è in arrivo un'altra variante delle colonne telescopiche Multilift II. RK Rose+Krieger lo sviluppa appositamente per le applicazioni sopra testa nella tecnologia dei media. In questo ambito serve, fra l'altro, per il corretto posizionamento di proiettori e monitor. La colonna telescopica in questo caso viene montata al soffitto, sopra la testa. Un sistema di sicurezza interno appositamente sviluppato impedisce un'estrazione incontrollata della colonna telescopica.

Multilift II impact - ideale per i tavoli di montaggio industriali

Multilift II impact - ideale per i tavoli di montaggio industriali

Grazie al sistema di ammortizzazione interno, la colonna telescopica elettrica Multilift II impact assorbe elevate forze d'urto, che ad esempio possono insorgere durante il scaricao di un pezzo. Pertanto, la nuova colonna telescopica è ideale per la regolazione in altezza dei tavoli di montaggio industriali. Il sistema di ammortizzazione impedisce un sovraccarico dovuto a un'elevata sollecitazione dinamica. Questo sistema è unico sul mercato. 



Colonna telescopica elettrica Multilift II ESD
Finora non era disponibile sul mercato neanche Multilift II ESD per la regolazione elettrica in altezza dei tavoli di montaggio anti-ESD.

Multilift II ESD per la regolazione in altezza di postazioni di lavoro ESD

Multilift II ESD per la regolazione in altezza di postazioni di lavoro ESD

Multilift II ESD – dissipare le tensioni attraverso la colonna telescopica

Nella fabbricazione di componenti elettronici e di dispositivi a semiconduttore, possono generarsi scariche elettrostatiche durante il montaggio che danneggiano o persino distruggono gli elementi da montare. Speciali postazioni di montaggio ESD impediscono tale situazione grazie a una dotazione antistatica adeguata. Le colonne telescopiche per la regolazione in altezza delle postazioni di lavoro finora impedivano la dissipazione sicura delle cariche elettrostatiche poiché interrompevano il collegamento elettrico fra il telaio del tavolo e dei piedini. Con Multilift II ESD, RK Rose+Krieger ha tuttavia sviluppato una regolazione elettrica in altezza brevettata in grado di dissipare le tensioni. Questo è reso possibile dal fatto che il profilato esterno e quello interno sono collegati fra loro in modo continuo.